TRISTAN ECKERSON
"Trozo"
(1631 Recordings, 2016)

È uno strano rapporto, quello tra me ed il pianoforte, forse lo strumento che, più di ogni altro, suscita emozioni contrastanti e fortissime, tutte in un colpo solo. In Trozo, Tristan Eckerson supera se stesso e tesse trame di invidiabile bellezza e sensibilità. Il disco è stato rilasciato, lo scorso autunno, dalla label svedese 1631 Recordings, fondata nel 2015 da Mattias Nilsson e David Wenngren e dedita alla musica classica contemporanea e alle sperimentazioni affini.

Elegante, bellissimo, Trozo si apre con la meravigliosa Indarra, disponibile in free download sul bandcamp dell’artista. Le dita di Eckerson scivolano leggere sui tasti del piano, una sottile delicatezza che sfocia nella title-track e nelle fugaci melodie di Trust. L’armoniosa trilogia di Farsight, poi, conduce alle superbe It’s Not Ice ed In Ordina. Ed ancora, la lunga Best Coast e la splendida Fantasma.

In attesa del prossimo disco, Disarm, in uscita a settembre ed anticipato dal singolo Ether, mettiamoci comodi, spegniamo le luci e lasciamoci trasportare da Eckerson e dalle sue note. Artista e label da seguire.

Gerry D’Amato

Etichettato , , ,