NICOLA SERGIO TRIO
"Flamants Roses"
(InOuie, 2022)

I fenicotteri rosa, in un punto ideale d’incontro tra immaginazione e reale, costituiscono il riferimento dell’estetica visuale e musicale del nuovo lavoro, Flamants Roses, del pianista italiano, di stanza a Parigi, Nicola Sergio, che con il suo trio, formazione canonica nel jazz (piano-contrabbasso-batteria), costruisce lentamente e in modo pacato stratificazioni di emozioni su armonie trasognanti. Al trio (Mauro Gargano al contrabbasso e Christophe Marguet alla batteria) si aggiunge in diversi momenti il sax soprano di Jean-Charles Richard, a dare colore nell’esposizione dei temi e a dipingerne gli sviluppi. Le composizioni sembrano evocare degli immaginari flussi migratori tra il Mediterraneo e l’America Latina e le melodie divengono subito familiari per il loro accesso immediato all’ascolto. L’atmosfera tuttavia cresce e si fa più rigida a partire dalla tensione monotonale della quinta traccia, Marabouts, i marabù, gli uccelli che depredano i fenicotteri. La vita però rinasce già dalle ultime note del brano dai richiami arabeggianti che dischiudono il cielo verso schiarite estese con l’improvvisazione più spinta nei soli del piano (Velvet), fino a ritornare ciclicamente alla calma iniziale ritrovata, che ha assunto però una consapevolezza dei pericoli accaduti, Léonard, spingendosi oltre, Children Circle, tracce di chiusura prima della bonus track della stessa title-track Flamants Roses, stavolta eseguita in un dialogo libero a due tra piano e sax, il cui riascolto getta una luce differente sull’esperienza in precedenza trascorsa.

Sergio Spampinato

 

Ascolti:

Bandcamp
YouTube

Etichettato , , ,