Categoria: News

BOrder.
"Double Rainbow"

Quando si combatte una guerra, per assicurarsi la vittoria, è necessario tutto l’aiuto possibile e quella contro l’omotransfobia è una battaglia quotidiana. Per fortuna a supportarci sono arrivati i BOrder. da Bologna, che con la loro Double Rainbow glorificano l’identità LGBT con un EBM forte quanto un pugno dato sul muso di in bigotto qualunque!

FLEXY NEWS
Settembre 2020
"When the summer is just like a fading memories"

… potrebbe sembrare l’intro di una canzone ed invece diamo il benvenuto alla nuova stagione musicale con le nostre news; iniziamo subito con un gradito ritorno, quello di Kristin Hersh e la sua creatura Throwing Muses con il nuovo “Sun Racket” che riprende le sonorità che furono di “University”, lo splendido album pubblicato su 4AD

The Cold Field
"Abundance"

Buongiorno cari lettori, le mie recensioni da sempre partono dal cuore e di conseguenza non potevo trascurare questo “astro nascente” della nuova ondata darkwave australiana, che mi ha colpito fin dal primo ascolto. Provengono da Adelaide, città sulla costa dell’Australia meridionale, sto parlando dei The Cold Field e del loro debutto discografico, disponibile solo su

UNCLE FAUST
"Sugar Cables"

Lo so cosa state pensando, è fine luglio e gli italiani fanno solo hit reggaeton. Sbagliato, o meglio, cercando lontano dalle major scopriamo che gli italiani sanno essere molto cazzuti! Oggi vi parlo degli Uncle Faust, band italiana al loro disco d’esordio che presenta un singolo post punk accompagnato da un video lisergico. Ci vediamo

FLEXY NEWS
Luglio-Agosto 2020

Ben ritrovati con le nostre news in forma bimestrale prima della pausa estiva ed iniziamo parlando della 4AD; è atteso per il 17 luglio “Species” nuovo album degli onirici Bing & Ruth mentre l’indie-folk singer Sohn licenzia un doppio vinile dal vivo accompagnato dalla Metropole Orkest e registrato al Melkweg Centre, famosa sala concerti di

GIL’OTINA
"Podol'skaya"
Rubrica "Wave Cold Wave"

Oggi vi parlo di un progetto coldwave/post punk proveniente dall’est europeo, precisamente da Kiev, che, insieme all’America Latina, rappresenta un terreno fertile di produzione musicale alternativa e goth/wave. Il progetto in questione è quello del musicista ucraino Ivan Kotsinbynsky che ha dato vita nel 2017 al Gil’otina act con l’album d’esordio Taiga. Oggi ritorna col