NoisedelikNoisedelik è tornato, senza remore, forte di una personalità artistica di tutto rispetto, come un avvertimento che cela un desiderio. Massimo Olla e la svizzera Swiss Dark Nights si propongono artefici di questa arcana creatura che porta il nome di Don’t Play With Fate, quarta opera dell’artista. Vera e propria immersione sonora che, definirla sperimentale, sarebbe davvero limitativo. Nel nuovo viaggio dell’artista cagliaritano confluiscono spontaneamente molteplici influenze musicali, dall’industrial al noise, dalla musica etnica all’elettronica quasi “space” fino alla più pura dark ambient; ogni traccia di questo affascinante percorso è, con meticolosa ispirazione, avvolta da una tensione oltre i limiti e capace, in pochi minuti, di trasformare il nostro stato emotivo in ansie ipnotiche di rara intensità.

La cerimoniale In Search Of An Idea, la lontana e suggestiva Not To Istanbul, i labirinti senza uscita di Maze With No Exit, le oscure vibrazioni tribali di Paranoia e Loneliness, i messaggi apocalittici di Useless Prayers e Point Of No Return. Un suggestivo paesaggio di visioni oscure come le trame sconosciute della nostra mente, grazie all’utilizzo del (d)ronin, strumento a corda e molla, ed altri da lui stesso costruiti, masterizzato per l’occasione dal fedele amico Gianluca Becuzzi.

Noisedelik continua, imperterrito, a comporre suoni di una profondità compositiva come ben pochi nella scena sperimentale italiana. Musica per pochi eletti, o meglio per chi, con pazienza, curiosità e libertà d’animo si appresta con coraggio a percorrere gli oscuri labirinti di un indiscutibile ispirazione. Da ascoltare come un ultima preghiera prima dell’abbandono fisico …

Marco Pantaleone