FLEXY NEWS
Gennaio 2021

Iniziamo l’anno con i trip cerebrali e gli oscuri mantra di un graditissimo ritorno, quello dei Telescopes con “Songs Of Love And Revolution”. Si confermano su ottimi livelli i New Model Army con il nuovo lavoro “Carnival Redux”, anche se dell’organico originale è rimasto il solo frontman Justin Sullivan. Via Bella Union, “Ascent Of The

CRAMPO EIGHTEEN
"Mojo Bag"
(Autoprodotto, 2020)

Il “Mojo Bag” è un piccolo kit contenente gli accessori cari alla tradizione americana maledetta del voodoo (zampe di gallina, etc.) ed è su una falsariga musicale stoner tutta americana che si muove questo terzo sforzo di Crampo Eighteen, pur con un sotteso e soffuso mood psichedelico che non abbandona la maggior parte degli otto

NERO KANE
"Tales Of Faith And Lunacy"
(Nasoni / Bloodrock, 2020)

Prima di divulgarmi sui contenuti mi rivolgo a coloro che seguono i miei consigli o più semplicemente sono incuriositi dalle mie recensioni: Tales Of Faith And Lunacy è uno dei dischi più belli pubblicati nell’apocalittico 2020 e se scegli di chiamarti Nero Kane non puoi permetterti di suonare una musica lineare o dal vago sapore

ATARAXIA
"Quasar"
(AnnapurnA, 2020)

Paesaggi cosmici, luci galattiche, iniziatiche esperienze sonore e molto altro ancora in Quasar, l’ultima fatica sulla lunga distanza dei modenesi Ataraxia. Attivi dalla metà degli anni ’80, la formazione è guidata dalla splendida vocalità di Francesca Nicoli e vede alle chitarre Vittorio Vandelli, alle tastiere e al pianoforte Giovanni Pagliari e alle percussioni Riccardo Spaggiari.

BLITZKRIEG BABY
Genocidal Sextasy
(Autoprodotto, 2020)

L’oscurità è servita e il periodo che stiamo vivendo ne è testimone. Qualcuno dichiarava “music to play in the dark” e, in questo caso, la frase calza a pennello. Parlo dell’ultimo disco dei norvegesi Blitzkrieg Baby, Genocidal Sextasy, del tutto autoprodotto, e che precede le ultime due produzioni discografiche, il singolo Violence, uscito i primi