AUTOPRODUZIONI DARK WAVE 
Rubrica “Wave Cold Wave”

Il panorama dark wave/cold wave autoprodotto, oserei dire homemade, è sempre in fermento, ne costituiscono un esempio i Lovers Guilt da Oakland, California, che si impongono sulla scena con il loro EP “A Trace Of Light”, 4 tracce da cui estraiamo il singolo Into The Night. Il disco è interamente scritto e prodotto da Brian Vega, voce del progetto, nel proprio appartamento, in perfetto stile dark wave elettronico con accenni di techno-trance ipnotica.

Il secondo gruppo che vi propongo sono i Paradox Obscur con il singolo X-Spell che anticipa l’uscita a metà marzo dell’album “Synoesis”. È un gruppo che amo particolarmente, proveniente da Atene, Grecia, capeggiato dalla mitica Kriistal Ann, una delle donne più rappresentative della new dark age europea, con il  suo timbro di voce unico e inimitabile. Incidono via Young And Cold Records, sono attivi dal 2014 e la loro musica è caratterizzata da oscuri sintetizzatori analogici e intrecci elettronici su base EBM, davvero notevoli. Consigliatissimi!

Il terzo gruppo di cui voglio parlarvi sono i Bastet, anch’essi da Oakland, California e autoprodotti col singolo Instar. Voce femminile decadente di Princess Poison Adoness, sono un esempio del goth moderno con liturgie esoteriche e testi impegnati che riflettono il nichilismo dei tempi moderni in una buia tempesta musicale. Molto d’impatto i loro live!

Miriam Ranieri

Etichettato , , , , , , , ,