Tag: Gerry D’Amato

DEISON / BELLUCCI
"Dead Piano"
(ST.AN.DA, 2018)

Ipnotico, delicato, malinconico e così dannatamente brutale. Dead Piano è un’ode alla sperimentazione elettronica che porta la firma di due icone della scena italiana: Cristiano Deison ed Andrea Bellucci. Rilasciato lo scorso quindici ottobre dalla ST.AN.DA, il disco si compone di sei tracce, per una durata poco superiore ai trenta minuti, dove, però, Deison e

JULINKO
"Ash Ark"
(Ghost City Collective, 2018)

L’inviolabilità del buio e l’essenza di quel vuoto interiore che risucchia in sé le emozioni più profonde e cupe dell’essere. Ash Ark è la terza produzione firmata Julinko (dopo Hidden Omens e Sweet Demon), il progetto della brava Giulia Parin Zecchin, supportata da Carlo Veneziano. L’etichetta, invece, è la Ghost City Collective, di base in

LORENZO MASOTTO

Cresciuto nella natura della Val d’Illasi ed ora residente nella poetica Verona, Lorenzo Masotto è un pianista e compositore, annoverabile tra i migliori esponenti della musica post-classica ed elettronica. “Le etichette che hai citato sono corrette – dice -, descrivono l’idea di musica che amo scrivere. Probabilmente non troveranno un posto sui libri di storia,

DEISON / DEVIS
"Bees"
(Luce Sia, 2017)

Strutture intriganti e complesse che si sovrappongono durante tutta la durata della composizione. Cristiano Deison e Devis Granziera (Teatro Satanico) costruiscono, attraverso un lavoro istintivo e sapiente, un alveare sperimentale dove confluiscono contaminazioni oscure e paralizzanti. Suoni ruvidi, voci spiazzanti e venti metallici si alternano come scossoni puntuali ed alienanti. Bees è un susseguirsi di

MORGEN WURDE
"Assassinous Act"
(Time Released Sound, 2017)

Un omaggio al mondo del “crime”, nelle accezioni letterarie e cinematografiche del termine, firmato Morgen Wurde. Un ritorno gradito, sulle pagine di Frastuoni, per J. Wolfgang Röttger e per la Time Released Sound. Assassinous Act si presenta come una fictitious soundtrack dai contorni noir e retrò. Un tuffo nei mondi di Poirot, Holmes, Dupin o

CANTI MAGNETICI

Ipnotizzano e stupiscono come se fosse sempre la prima volta. Continua il viaggio di Frastuoni alla scoperta della produzioni firmate Canti Magnetici, l’etichetta pugliese fondata da Gaspare Sammartano, Andrea Penso e Donato Epiro. Dopo le prime sette release, una più bella dell’altra, eccone altre di pari numero e pari bellezza. Canto 08 – Elisha Morningstar