BLEIB MODERN
"Afraid To Leave"
(Icy Cold Records, 2021)

Dopo quattro anni di assenza ritornano in forma smagliante i miei amati Bleib Modern, uno dei cardini del panorama musicale alternativo contemporaneo.

Li avevamo lasciati con l’ottimo Antagonism del 2017 per ritrovarli oggi con un “must have” del 2021, dal titolo Afraid To Leave. In collaborazione col genio creativo Magnus Wichmann, i Bleib Modern hanno mixato, masterizzato e registrato l’ultima fatica a Lipsia, nella loro amata Germania, durante la pandemia del 2020, sotto le etichette Icy Cold Records e Black Verb Records; il risultato è una raccolta di canzoni struggenti e malinconiche, figlie del caos e del nulla più distopico. Il quartetto berlinese inizia il suo percorso nel 2014 e ha alle spalle i due EP Lows e Danse e ben tre album, All Is Fair In Love And War, Vale Of Tears ed Antagonism.

Il primo singolo proposto al pubblico è Loony Voices, la vera perla del disco, un brano che è un tonfo al cuore, una fenice oscura che nasce dalle ceneri dell’oblio pandemico per proiettarsi verso una speranza di rinascita per tutti. Il suono delle chitarre magistralmente suonate e i giri di basso profondi, uniti alla voce carismatica del leader della band Philipp (anche alle chitarre e al synth) vi faranno sognare. Da segnalare anche le tracce Glow, un inizio perfetto, fresco e diretto, post-punk puro, Your Skin, nella migliore tradizione stilistica alla Clan Of Xymox, Bauhaus e Danse Society, perfetta love song per cuori malinconici, altri gioielli Sleep, Around Your Arms e la traccia di chiusura Into The Night, chicca “blues” che si discosta dallo stile degli altri brani, echeggiando memorie psichedeliche che riportano alla mente i migliori Echo & The Bunnymen.

Impreziosito da chitarre shoegaze e contaminazioni psichedeliche sono fermamente convinta che Afraid To Leave sia l’astro nascente darkwave/postpunk di questo 2021. Vi consiglio l’ascolto, con la speranza di vederli al più presto on stage (ho avuto la fortuna di essere presente ai loro show), per apprezzarli e innamorarvi di loro!

Miriam Ranieri